Infiammazioni intestinali: la relazione tra alimentazione e benessere

Il benessere è l’equilibrio tra salute fisica e psichica. La salute del nostro organismo è strettamente legata a quella dell’Intestino.

L’intestino è un vero e proprio organo dove hanno sede:

  • la flora intestinale (mircrobiota)
  • il 90% del sistema immunitario
  • il 90& della serotonina

Benessere e Microbiota: il ruolo della flora batterica

Il microbiota è l’insieme di microrganismi buoni e cattivi la cui convivenza reciproca è regolata da una serie di fattori, i più importanti dei quali sono la qualità del cibo e lo stress.

Lo sviluppo di un tipo di flora piuttosto che di un’ altra dipende dai tipi di cibi che consumiamo. Inoltre, lo stress può uccidere alcune specie batteriche a favore di altre.

Nel nostro centro, mediante uno screening intestinale effettuato su feci e urine (test gut screening) è possibile indagare sul tipo di flora presente in ciascun individuo ed apportare le giuste correzioni alimentari.

Esempio

Se dal test si rileva una maggior presenza di funghi come la Candida, vuol dire che l’individuo consuma troppi zuccheri raffinati e lievitati alimentari come pane, focacce, pizza, etc. che favoriscono la crescita di questi microrganismi con conseguenti sintomi come diarrea, stanchezza, pruriti di varia natura, vaginosi, etc. compromettendo il benessere fisico e mentale.

Intestino e sistema immunitario: test di screening

Sulla superficie intestinale è presente un’area di circa 400 metri quadrati occupata dalle cellule del sistema immunitario le quali decidono chi deve entrare e chi deve uscire. In pratica filtrano le sostanze che arrivano dall’esterno (cibi!).

Se ingeriamo il cibo sbagliato in modo continuativo, il sistema di filtro dell’intestino si indebolisce lasciando passare sostanze che non dovrebbero passare (sindrome dell’intestino permeabile).

Il sistema immunitario, riconoscendo come estranee queste sostanze, attiva alcune molecole infiammatorie (citochine) provocando infiammazione acuta (colon irritabile, reflusso, candidosi, pruriti, dermatiti, asma, etc. ). Successivamente, se lo stimolo immunitario persiste, l’infiammazione diviene cronica (es: gastrite, Morbo di chron, colite ulcerosa, celiachia, allergie, etc. ) e in ultima fase degenerare in malattie vere e proprie (infiammazione cronico-degenerativa).

Ne sono un esempio la sclerosi multipla, morbo di Parkinson, artrite reumatoide, psoriasi, tiroidite autoimmune, diabete I, cancro.

Per individuare il cibo più adatto a ciascun individuo, nel nostro centro è possibile effettuare:

  • il test citotossico con prelievo venoso (test intolleranze alimentari su 30 alimenti)
  • test genetici per celiachia, lattosio, metabolismo lipidi (colesterolo e trigliceridi), diabete, stati infiammatori, vitamina D.

Infiammazioni intestinali

Serotonina e Intestino

La serotonina è nota come l’ormone del buonumore ed è un neurotrasmettitore sintetizzato per il 90% nella parete intestinale e nella mucosa dello stomaco.

Una ricerca ha evidenziato che in topi privati del microbiota intestinale, si è osservata una riduzione della produzione di serotonina pari a circa il 60%.

Un secondo esperimento basato sulla reintroduzione del microbiota nell’organismo dei topi ha dimostrato la ricomparsa del neurotrasmettitore del buonumore, testimonianza del fatto che le cellule responsabili della produzione di serotonina in realtà dipendono dalla concentrazione batterica intestinale la cui presenza è modulata dal tipo di alimentazione e dallo stile di vita.

Da qui si può ben capire come un’alimentazione sempre più personalizzata (basata su test individuali!) possa prevenire svariate malattie e mantenere nel tempo il giusto grado di Benessere psico- fisico.

 

Save

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *